Seguici su:
Salus Blog - bambini e sport
SALUS BLOG
SALUS BLOG

Bambini e sport, come convincerli a fare attività sportiva?

Lo sport per i bambini è una pratica essenziale che contribuisce al loro sviluppo e che genera benefici sia fisici, sia mentali.

Lo sport in questa fase della vita non è solo un’attività utile per mantenere un buono stato di salute, ma è fondamentale per sviluppare la coordinazione e per imparare a socializzare e a gestire le diverse relazioni.

Bambini e sport tuttavia non è sempre complementare. Infatti, questa pratica non viene apprezzata da tutti e convincere il proprio bambino a praticare uno sport non è sempre così facile.

Tuttavia, con alcuni semplici consigli sarà possibile avvicinare il proprio bimbo alla pratica sportiva senza troppi sforzi.

Bambini e sport: perché lo sport è così importante

Praticare sport per un bambino è molto importante per la sua crescita e per il suo stato di salute attuale.

Infatti, l’attività fisica svolta con abitudine aiuta a sviluppare l’apparato osseo, a migliorare la circolazione, a tenere sotto controllo il peso e scongiurare il rischio di obesità infantile, sempre più diffuso.

Anche l’equilibrio, la forza, la velocità e la resistenza sono aspetti che possono essere migliorati attraverso lo sport.

Praticare sport da bambini, non solo è importante per crescere in modo sano, ma anche per sviluppare dei valori di solidarietà, amicizia, disciplina e accrescere la fiducia in se stessi e il senso di squadra.

I bambini in questo modo imparano a collaborare e a fare gioco di squadra per affrontare le sfide, superando barriere di genere, linguistiche e culturali.

Lo sport svolge inoltre un ruolo educativo, in quanto permette di insegnare a mantenere la disciplina e a rispettare le regole che l’attività sportiva impone. Anche in situazioni di sconfitta è possibile imparare a reagire e rialzarsi e ciò permette al bambino di crescere psicologicamente e di maturare.

Infine, praticare un’attività sportiva consente di comprendere l’importanza dello sforzo e dell’impegno per il raggiungimento di determinati traguardi. Allenarsi con costanza e avere forza di volontà è ciò che il bambino impara con lo sport e che servirà per tutta la sua vita per raggiungere gli obiettivi desiderati.

Salus Blog - bambini e sport

Bambini e sport: come convincerli a fare attività sportiva

Convincere i bambini a fare sport può non essere sempre semplice. Molto spesso sono proprio i bambini che decidono di loro iniziativa di proporre di cominciare uno sport. In molti casi questa diventerà l’attività praticata per molti anni e la loro grande passione.

Ci sono poi i casi, non pochi, di bambini pigri che preferiscono restare a casa a giocare con i propri giochi o i videogame e di sport proprio non ne vogliono sapere.

In questo ultimo caso si possono seguire alcuni consigli che permettono di indirizzare il bambino verso uno sport che possa catturare la sua attenzione e lo possa appassionare.

Dare il buon esempio

Una delle strategie più efficaci è sempre quella di dare il buon esempio ed essere un modello da seguire per i propri bambini.

Guardare il genitore che svolge attività fisica abitualmente e si diverte praticandola può essere uno spunto e può incuriosire il bambino. In questo modo tenderà a voler scoprire il mondo sportivo e a voler provare lo sport praticato in casa.

Durante il weekend per esempio possono essere organizzate delle gite in famiglia durante le quali andare in bicicletta, provare a fare arrampicata o una semplice corsa. I bambini in questo modo assoceranno allo sport il concetto di divertimento.

Capire le inclinazioni del bambino

Un’altra importante osservazione da fare è che non tutti gli sport sono adatti a chiunque.

Ogni bambino, come del resto ogni adulto, ha dei propri gusti personali e delle preferenze.

Per questo è importante che il genitore riesca a cogliere l’inclinazione e l’attitudine del proprio bambino, per capire in quale sport potrebbe raggiungere più risultati, ma soprattutto capire ciò che gli piace.

Lo sport infatti deve essere in primo luogo una forma di divertimento e di svago, da praticare dopo ore trascorse a scuola, in cui potersi distendere e poter staccare.

Una volta capiti i gusti del proprio bambino, il genitore può proporre e consigliare quale sport potrebbe essere più adatto alla sua personalità.

|Sponsorizzato
Salus Blog - bambini e sport

Essere entusiasti e non costringere

Un aspetto fondamentale è l’approccio con cui il genitore propone al proprio bimbo di praticare sport.

Se il bambino ha la tendenza ad essere pigro e svogliato, costringerlo a fare attività fisica non sarà la soluzione. In questo modo percepirà lo sport come qualcosa di ostile e negativo e la sua voglia di proseguire nella pratica difficilmente si manterrà nel tempo.

L’approccio più corretto è invece quello di consigliare e mostrare l’entusiasmo nei confronti di alcune attività, dimostrando al bambino quanto queste possano essere divertenti e potrebbero essere per lui l’occasione di dare il meglio di se stesso.

Attuare questo comportamento non vuol dire però non avere il pugno di ferro. Infatti, quando il bambino ha iniziato a praticare un’attività sportiva e manifesta la sua intenzione di volerla interrompere, il genitore deve fargli capire di dover mantenere l’impegno preso fino alla fine dell’anno o, eventualmente, del periodo per il quale si è pagato.

 

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email