Seguici su:
Salus Blog - correre con il passeggino
SALUS BLOG
SALUS BLOG

Correre con il passeggino, fare sport con il proprio bambino

Quando si diventa genitore il tempo a disposizione per se stessi diventa limitato.

Questo non vuol dire però che si debba rinunciare ad alcuni svaghi, come una corsa all’aria aperta, che giova alla mente e al corpo.

Correre con il passeggino infatti rappresenta un modo per fare sport, prendersi cura di se stessi e trascorrere del tempo con il proprio bambino all’aria aperta.

Con alcuni semplici consigli ogni amante dello sport potrà riprendere a fare jogging anche con un bimbo piccolo.

Correre con il passeggino: lo sport per i neo genitori

Lo stroller running o corsa con il passeggino è un modo di continuare a fare sport per gli amanti del running che da neogenitori vogliono passare del tempo con il proprio bambino.

Rispetto alla corsa tradizionale non ci sono molte differenze, se non alcune precauzioni da prendere per evitare infortuni sportivi e per mettere in sicurezza il proprio bambino durante la sessione di allenamento.

Questa pratica è consigliabile non solo per garantire il benessere fisico della mamma e del papà, ma anche per mantenere la costanza degli allenamenti quando gli impegni del genitore possono essere intensi e godersi dei momenti in famiglia.

Inoltre praticare sport con un bambino già dai primi anni di vita può aiutare il genitore a infondere in lui la passione per la pratica sportiva, da condividere negli anni a venire.

Per correre con il passeggino è necessario munirsi di un adeguato abbigliamento sportivo, tipico del runner, ma non solo.

Infatti, il tradizionale passeggino con quattro ruote a due assi non è particolarmente adatto e il suo utilizzo potrebbe comportare delle difficoltà di movimento durante la corsa e notevoli fastidi per il proprio bambino.

Salus Blog - correre con il passeggino

Lo stroller: il passeggino da running

Lo stroller è un passeggino adatto a trasportare il proprio bambino per le esigenze più comuni, ma specificamente ideato per praticare la corsa.

È costituito da tre ruote delle dimensioni di quelle di una bicicletta per bambini: una singola davanti e due posizionate nell’asse posteriore. La ruota anteriore può anche essere fissata, per permettere di mantenere una traiettoria fissa senza torsioni brusche e involontarie.

Il manubrio è costituito da un unico asse e in diversi modelli sono collocati dei piccoli ammortizzatori.

Salus Blog - correre con il passeggino

Quali precauzioni prendere

Per riuscire a praticare la corsa con il passeggino in totale sicurezza per il bambino e per il genitore, è importante agire con molta accortezza e prendere alcune semplici precauzioni.

In primo luogo, quando si vuol correre con il passeggino, è importante considerare l’età del proprio bambino.

È consigliabile infatti praticare lo stroller running quando il bambino ha almeno 6 mesi e, più in generale, quando è in grado di mantenere dritta la testa.

Quando il bambino è troppo piccolo il rischio è quello che possa subire in maniera passiva gli scossoni e che possa procurarsi dei seri danni alla propria salute.

Sebbene il tradizionale passeggino da running sia comunque più sicuro, poiché dotato di maggiore stabilità e accessori di sicurezza, è possibile sistemare un seggiolino da auto sul passeggino quando il bambino è ancora troppo piccolo e si vuole comunque praticare la corsa.

In ogni caso, nei primi 6 mesi dopo il parto, la corsa potrebbe non essere l’ideale nemmeno per la neomamma. Durante il periodo della gravidanza infatti i muscoli tendono a perdere la loro tonicità e, iniziare l’allenamento senza prima averli rafforzati potrebbe danneggiarli.

Inoltre, sia il pavimento pelvico sia i muscoli addominali (responsabili di una corretta postura) potrebbero essersi indeboliti dopo il parto, Per questo prima di iniziare a correre è consigliabile eseguire una rieducazione muscolare mirata a queste due zone.

La corsa con il passeggino non sarà molto probabilmente uguale a quella praticata da soli, quindi è bene munirsi di tutti quegli accessori che potrebbero essere utili al proprio bambino durante la pratica. Pannolini, biberon, salviette e molto altro possono essere collocati nell’apposito cestino presente nei passeggini da jogging, per trascorrere un piacevole momento di svago, ma essere muniti di tutto il necessario.

Un’ulteriore accortezza da seguire è di proteggere il proprio bambino dalle temperature e dalle varie situazioni meteorologiche. In estate è importante vestirlo in maniera leggera e traspirante, ricordandosi di mettere una protezione solare e ripararlo dalla forte luce del sole con gli appositi parasole di cui il passeggino è dotato. In inverno invece è bene ricordarsi che durante la corsa il bambino rimarrà fermo a contatto con la rigida temperatura, quindi è consigliabile coprirlo adeguatamente ed evitare di esporlo alle intemperie. In caso di pioggia, vento o neve potrà restare con il partner.

Infine, per tutelare ulteriormente la salute del proprio bebè è opportuno disporre accuratamente l’imbracatura per evitare che possa cadere, essere scosso o infilare le dita nelle ruote durante la corsa.

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email