Seguici su:
Salus Blog - Infortuni sportivi rimedi
SALUS BLOG
SALUS BLOG

Infortuni sportivi: perché si verificano e come evitarli

In tutti gli sport si può correre il rischio di avere lesioni. In generale, maggiore è il contatto in uno sport e maggiore è il rischio di incorrere in infortuni sportivi.

È bene svolgere gli esercizi in modo corretto, senza eccedere con la frequenza e la durata degli allenamenti e, a seconda dello sport, utilizzare le protezioni nel caso in cui siano richieste, per poter ridurre al minimo il rischio di lesioni traumatiche.

Quali sono i motivi principali degli infortuni sportivi?

Uno dei motivi principali per i quali ci si fa del male durante gli allenamenti è il sovrallenamento, chiamato anche overtaining. È bene imparare a conoscere il proprio corpo e rispettare i tempi necessari di recupero per prevenire gli infortuni sportivi e dare il giusto tempo di ripresa ai muscoli.

Anche l’ansia e lo stress emotivo possono essere dannosi quando sono correlati allo sport e ai risultati da raggiungere durante le gare. L’obiettivo principale di uno sport dovrebbe essere quello di divertirsi e migliorarsi senza punirsi e criticarsi con eccessivi giudizi.

Bisogna anche stare attenti al caldo eccessivo, vestirsi in modo leggero e bere molto prima e durante gli allenamenti sportivi. Se è necessario è bene interrompere lo svolgimento degli allenamenti durante i periodi di umidità elevata e calore eccessivo, nelle ore più calde della giornata. In estate è meglio eseguire gli esercizi all’aperto dopo le 5 di sera o al mattino presto.

Appena si sente del dolore fisico è bene sospendere gli allenamenti immediatamente e non usare la parte dolorante come se nulla fosse successo.  Dopo aver tenuto a riposo la zona interessata, se il dolore persiste, è giusto consultare un medico che possa essere in grado di valutare la gravità del dolore prima di ritornare a svolgere l’attività sportiva in modo regolare.

Salus Blog - Infortuni sportivi rimedi

Quali sono gli infortuni sportivi più frequenti?

Le lesioni si verificano quando viene applicato uno stress eccessivo su tendini, articolazioni, ossa e muscoli. I traumi sportivi sono comuni tra gli atleti specialmente se svolgono sport da contatto, sport spericolati e sport di squadra.

Le varie differenze strutturali che ci caratterizzano possono rendere alcuni soggetti più predisposti di altri.

Le lesioni alla caviglia sono al primo posto tra gli infortuni più comuni legati allo sport. Al secondo posto ci sono le lesioni al ginocchio e poi le lesioni a polso e mani.

 

I tipi più frequenti di infortuni sportivi sono:

|Sponsorizzato
  • distorsioni (lesioni ai legamenti): generalmente si presentano dopo uno sforzo intenso, specialmente durante cambi improvvisi di direzione e sono frequenti anche durante gli allenamenti con pesi;
  • usura eccessiva: bisogna evitare di aumentare l’intensità e la frequenza degli allenamenti, cercando di ridurre al minimo lo stress, specialmente se si sente un eccessivo affaticamento o la presenza di dolore.
  • stiramenti (lesioni ai muscoli): generalmente provocano la comparsa di un ematoma a causa della rottura dei capillari ed è una lesione muscolare che a volte è lieve o di media entità, anche chiamata elongazione.
  • fratture da stress (lesioni alle ossa) sono causate da sollecitazioni ripetute e si possono notare grazie alle radiografie. In alcuni casi sono delle lesioni gravi e richiedono la tempestiva assistenza medica, sono in grado di deformare un arto e sono diagnosticabili ad occhio nudo.
Salus Blog - Infortuni sportivi rimedi

5 consigli utili per ridurre il rischio infortuni:

Le lesioni e gli infortuni si possono prevenire nello sport con dei piccoli accorgimenti. Ecco 5 consigli utili:

  1. pianificare i giorni di riposo: il girono di riposo è fondamentale per rimanere in salute e non va trascurato perché il corpo sarà in grado di produrre la quantità giusta di collagene e altre sostanze per garantire prestazioni migliori e per prevenire gli infortuni. La pausa va presa non solo dal carico di lavoro e la frequenza degli allenamenti, ma anche dai livelli di stress emotivo.
  1. eseguire le pause necessarie di tempo di recupero tra un esercizio e l’altro: i muscoli sono costituiti principalmente da fibre e dovrebbero essere allenati con pause brevi tra un set e l’altro; è sempre consigliabile diminuire il carico e piuttosto aumentare le ripetizioni degli esercizi. Eseguire una pausa che varia da 1 a 3 tra un set e l’altro è un’ottima durata utile per migliorare la crescita del muscolo ed evitare infortuni.
  1. indossare la giusta attrezzatura o i dispositivi di protezione: la scelta delle giuste calzature e della giusta attrezzatura sportiva, può contribuire a ridurre l’incidenza degli infortuni articolari, anche perché la ricerca tecnologica degli strumenti sportivi mira a sviluppare indumenti e strumenti che siano in grado di ridurre al minimo ogni genere di infortunio.
  2. rafforzare i muscoli con gli esercizi di potenziamento muscolare: rafforzare la muscolatura, permette non solo di migliorare le performance, ma anche di ridurre il rischio di infortuni. Sviluppare e rinforzare i muscoli variando gli esercizi specifici nelle varie zone del corpo è utile per sviluppare interamente la muscolatura di tutto il corpo.
  3. aumentare la flessibilità con esercizi di stretching: fare esercizi di stretching serve a prevenire le contratture muscolari e a migliorare la capacità di movimento in modo da aumentare l’elasticità dei muscoli. È molto utile anche per diminuire la sensazione di fatica e prevenire traumi articolari.
Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email