Seguici su:
Salus Blog - dermatite sudore bambini
SALUS BLOG
SALUS BLOG

Dermatite da sudore: perché colpisce i più piccoli

Viene chiamata dermatite da sudore ma il termine medico è sudamina o miliaria. Essa è responsabile di disturbi cutanei che interessano prevalentemente i bambini.

Non è un caso che durante l’estate, soprattutto i più piccoli vengano colpiti da infiammazioni cutanee, che provocano prurito e si manifestano sotto forma di eruzione cutanea. Arrossamenti e comparsa di puntiti rossi non sono rare.

Si tratta della cosiddetta dermatite da sudore che è, appunto, una infiammazione della pelle provocata dall’irritazione del sudore e può provocare disturbi più o meno intensi.

Che cos’è la sudamina

La sudamina è uno sfogo che colpisce prevalentemente la cute dei bambini nella stagione più calda o in quelle aree più coperte dove è maggiore la sudorazione, per esempio nelle zone coperte dal pannolino.

Sebbene la sudamina bambini sia più frequente che negli adulti, non è escluso che possa interessare anche questi ultimi, sebbene sia meno frequente.

L’infiammazione si verifica a causa dell’ostruzione dei dotti delle ghiandole sudoripare: esse sono preposte all’emissione di sudore con lo scopo di regolare la temperatura corporea e di eliminare le tossine.

I motivi che possono generare tale ostruzione sono numerosi: per esempio ciò avviene quando il sudore è molto abbondante, quando si utilizzano vestiti troppo aderenti o di fibra sintetica, quando si usano determinate sostanze per la pelle, etc.

Nel caso dei bambini, la sudamina si può verificare a causa dell’immaturità delle ghiandole stesse, in particolare nei bambini molto piccoli e nei neonati.

Salus Blog - dermatite sudore bambini

Come si presenta la sudamina bambini

La sudamina bambini si presenta con un rash cutaneo, caratteristico in alcune zone del corpo, soprattutto quelle dove si suda maggiormente e quelle che rimangono coperte anche d’estate: nel collo, dietro alla testa, sotto le ascelle, nel busto e nell’inguine. 

I sintomi della sudamina sono quelli classici che accompagnano l’esantema cutaneo: arrossamento, puntini rossi, formazione di vescicole bianche, prurito e bruciore. Nei casi più lievi, si riduce spontaneamente fino a scomparire mentre in alcuni casi, per esempio per i bambini che hanno la pelle molto sensibile, il disturbo può durare più a lungo, soprattutto se la pelle viene irritata.

Per questo motivo è bene evitare di grattarsi mentre è utile tenere la pelle asciutta e, se possibile, scoperta e utilizzare fibre naturali.

Sebbene sia un disturbo che può colpire tutte le persone indistintamente, si registra la maggior parte dei casi tra i bambini in età prescolare e scolare e tra le persone che vivono nelle zone caldo-umide.

Dermatite da sudore nei bambini: le cause

Le cause che provocano la sudamina nei bambini sono sempre legate all’otturazione dei dotti delle ghiandole sudoripare. Il sudore, infatti, si trova intrappolato e non riesce a uscire correttamente dai canali che lo conducono al di fuori dell’epidermide per poter evaporare. In particolare, ciò avviene quando:

  • Le ghiandole sudoripare sono ancora poco sviluppate, come avviene nei bambini molto piccoli e nei neonati. Quando vi è una abbondante produzione di sudore le ghiandole, che sono più fragili, possono andare incontro a micro-rotture, che impediscono al sudore di fluire correttamente;
  • Quando si è in presenza di una sudorazione molto abbondante, per esempio nei climi molto caldi e molto umidi, l’organismo può non riuscire a smaltire completamente il sudore, bloccando i dotti escretori. Ciò può avvenire anche con una attività fisica molto intensa che provochi una elevata sudorazione;
  • I vestiti troppo aderenti, soprattutto se non di fibra naturale, possono impedire al sudore di defluire regolarmente, provocandone il ristagno dei dotti, che si otturano. Anche coprirsi esageratamente o con capi troppo caldi può provocare eccessiva sudorazione e la conseguente infiammazione.
  • L’utilizzo di alcuni farmaci, come i betabloccanti, può provocare un incremento dell’attività delle ghiandole preposte alla produzione di sudore e generare, di conseguenza, un blocco dei dotti escretori.
  • Anche l’applicazione di alcune creme per la pelle può ostruire i canali attraverso cui dovrebbe fluire il sudore e provocare sudamina: in questo caso, ciò può avvenire anche quando la sudorazione non è troppo abbondante.
Salus Blog - dermatite sudore bambini

Come contrastare la sudamina bambini

La sudamina è facilmente diagnosticabile: il medico può osservarla e riconoscerla semplicemente attraverso l’esame obiettivo. Anche le cause sono facilmente individuabili attraverso l’analisi delle abitudini e dei comportamenti di chi ne è affetto.

È molto importante cercare di evitare le situazioni che l’hanno generata, per scongiurare un peggioramento delle condizioni dell’irritazione. Sarebbe consigliabile cercare di non sudare, almeno finché la situazione non migliori:

  • Tenere scoperte le parti colpite dalla sudamina;
  • Non coprirsi eccessivamente;
  • Rinfrescare l’ambiente in cui si vive favorendo la circolazione dell’aria;
  • Evitare un abbigliamento troppo stretto, troppo caldo e le fibre sintetiche;
  • Per i bambini in età da pannolino potrebbe essere consigliato utilizzare pannolini lavabili in fibre naturali, anziché quelli usa e getta, in quanto possono garantire una migliore traspirazione;
  • Evitare di coprirsi troppo la notte.

Quando i sintomi si presentano in modo violento e provocano particolare fastidio è consigliabile rivolgersi al medico, che potrebbe consigliare creme lenitive studiate appositamente per le eruzioni cutanee.

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email