Seguici su:
Salus Blog - Sport attività educativa
SALUS BLOG
SALUS BLOG

Sport: perché l’attività sportiva è uno strumento educativo

L’alfabetizzazione e l’attività fisica, incluso lo sport, sono parte integrante dell’educazione del bambino. Oltre che a fornire molti vantaggi in termini di forma fisica, lo sport fornisce vantaggi anche per quanto riguarda lo sviluppo cognitivo, l’integrazione sociale e il benessere personale. Sport ed educazione vanno di pari passo e sono entrambi importanti.

Il valore educativo dello sport: la sua importanza

Sia gli insegnanti che i genitori dovrebbero capire come l’attività fisica e lo sport possano contribuire efficacemente alla salute generale del bambino. L’educazione fisica è un toccasana per disciplinare,  fin da piccoli, il fisico, la salute, carattere, e la socievolezza.

 Trascorrere troppo tempo impegnati in attività sedentaria e non svolgere una sufficiente attività fisica può fare aumentare l’obesità infantile. Partecipando allo sport si possono trarre numerosi  benefici perché esso offre la capacità di allenare il pensiero critico, il processo decisionale e di ragionamento morale.

I benefici cognitivi ed educativi dello sport

Lo sport consente ai giovani di prepararsi ad assumere ruoli di responsabilità, offrendo anche un percorso per la realizzazione del potenziale sociale. Porsi dei traguardi da raggiungere e identificare dei limiti da superare hanno un’importanza fondamentale per la crescita personale.

Inoltre, l’attività fisica aiuta anche a gestire le emozioni negative e lo stress emotivo: quando si pratica sport, ma anche quando si è spettatori, le emozioni sono molto forti. Molto difficile è incanalare le emozioni negative: imparare a gestirle aiuterà ad affrontare al meglio e saggiamente le sfide. Difatti fare sport è un ottimo modo per prendersi una pausa, ridurre lo stress e liberare l’energia repressa. L’attività sportiva porta anche benefici psicologi oltre che fisici, specialmente se eseguita regolarmente.

Grazie allo sport introdotto nell’ambiente scolastico, specialmente nelle attività di squadra, si può costruire una rete sociale basata su interessi comuni. Una pacca sulla spalla, così come una stretta di mano data da un compagno di squadra per congratularsi, possono aumentare davvero la fiducia nelle proprie capacità.

Gli sport richiedono disciplina mentale e tattica, importante è seguire le regole, obbedire all’allenatore e gestire al meglio il proprio ruolo. La disciplina aumenta le possibilità di raggiungere gli obiettivi con costanza e moderazione. Queste caratteristiche, tra l’altro, sono tipiche delle persone che hanno successo.

I bambini che praticano sport imparano ad interagire meglio, sviluppano un senso di appartenenza e queste abilità sociali aiutano molto nelle relazioni.   Ogni attività sportiva educa i bambini alla costanza nella prativa e ad avere pazienza. Perseveranza e dedizione insegnano a diventare più resistenti nei momenti difficili.

La pratica di uno sport, specialmente quelli di squadra, insegna a  collaborare , gestendo al meglio i reciproci punti di forza e accettando così le proprie differenze.

Salus Blog - Sport attività educativa

I benefici dello sport a livello fisico

Oltre al valore educativo dello sport, a livello fisico i benefici fisiologici sono tantissimi:

  • riduzione dell’obesità;
  • miglioramento della forma fisica e aumento della massa muscolare;
  • miglioramento della forma fisica cardiovascolare;
  • rafforzamento dei polmoni e aumento della capacità respiratoria;
  • riduzione dei livelli di zucchero nel sangue;
  • regolazione della pressione sanguigna;
  • miglioramento dei livelli di energia;
  • miglioramento della coordinazione e dell’equilibrio;
  • miglioramento della qualità del sonno;
  • riduzione della tensione muscolare cronica; aumento del benessere grazie alla produzione di beta-endorfine.

L’educazione sportiva e l’autostima

Praticare sport può aiutare a sviluppare la fiducia in sé stessi e avere autostima: il valore educativo dello sport si concretizza con la critica costruttiva. Essa è la chiave per accettare e lavorare sulle proprie debolezze. Inoltre, lo sport insegna a sviluppare il pensiero critico, che è utile per affrontare le avversità al meglio.

Anche accettare la sconfitta insegna a non scoraggiarsi, a rialzarsi, a migliorarsi e riprovare partecipando ad una sana competizione. Così come dover rispettare le autorità e seguire le regole o le decisioni e a volte imparare le responsabilità di essere un leader insegna ad accettare o prendere una decisione.

Lo sport insegna ai bambini ad amarsi e a prendersi cura di sé: ciò non avviene solo attraverso l’attività fisica, ma anche attraverso il rispetto dei tempi di recupero, la disciplina e le giuste scelte alimentari. Se queste diverranno vere e proprie abitudini di fitness, probabilmente verranno portate avanti anche in età adulta permettendo di conoscere il proprio corpo e curando i problemi di salute in modo tempestivo.

|Sponsorizzato
Salus Blog - Sport attività educativa

Qual è il valore educativo dello sport?

L’aumento dell’attività fisica può migliorare anche il rendimento scolastico: matematica e scrittura sono le materie più influenzate dallo svolgimento di uno sport. Le funzioni cognitive di base, relative a memoria e all’apprendimento, sono potenziate dall’ attività fisica.

Diversi studi hanno confermato che i benefici per la salute sono associati all’attività fisica. Nei bambini, la salute del cervello può essere misurata in termini di sviluppo dell’attenzione, memoria e rendimento scolastico in un contesto educativo.

Lo sport, a volte, sembra un gioco che aiuta a scoprire i valori della socialità dal punto di vista di apprendimento educativo. Grazie alla sua cultura dell’impegno, alla relazione con gli altri e a  un sano spirito di competizione, rappresenta un ottimo momento per svagarsi e divertirsi tenendosi in forma e in salute.

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email