Seguici su:
Salus-blog-bambini-e-animali
SALUS BLOG
SALUS BLOG

Bambini e animali: perché il loro contatto fa bene al bambino

Bambini e animali sono le creature più pure ed innocenti di questo mondo.

Dipendono in tutto da qualcun altro, trasmettono solo amore e gioia, non possiedono sentimenti meschini o distruttivi e non desiderano altro che protezione e affetto.

Sono esseri puri e hanno un legame profondo l’uno con l’altro, i bambini che crescono con un animale domestico giovano di questo rapporto sotto diversi aspetti: i sentimenti per il proprio animale contribuiscono a sviluppare sane relazioni di fiducia con gli altri e a ad essere più sicuri di sé stessi.

L’animale per il bambino è un rifugio, un luogo sicuro, un amico fedele da cui non si aspetterà nulla se non affetto e amore incondizionato.

In molte occasioni i bambini possono sentirsi fraintesi, inadeguati o frustrati, soprattutto se hanno vissuto delle situazioni drammatiche, dei disagi familiari o dei lutti.

In queste situazioni un cane o un altro animale domestico aiuterà notevolmente il suo padroncino a rimarginare le ferite e a controllare l’umore e l’ansia.

Uno studio dell’American Psychological Association ha stabilito come prendersi cura e accudire un animale domestico migliori la psiche dell’individuo, contrastando le emozioni negative derivanti da delusioni, rifiuti sociali o abbandono, soprattutto in età adolescenziale.

Bambini e animali: l'importanza di avere un animale domestico

Adottare un animale è un passo importante e va fatto responsabilmente, sarà parte integrante della famiglia, avrà bisogno di cure, amore e attenzioni.

Gli effetti benefici di avere un animale domestico in famiglia sono senza eguali, gli animali sono un tesoro inestimabile da proteggere e difendere sempre.

Il National Institute of Health degli Stati Uniti sostiene quanto gli animali siano importanti per un benessere psicologico.

Salus-blog-bambini-e-animali

Sono in grado di ridurre lo stress, attenuare la solitudine, giovare all’umore, donare un senso di sicurezza ed equilibrio, invogliare a svolgere attività fisica e aiutare i bambini emotivamente e con la sfera sociale.

Sono diversi gli studi che hanno sottolineato quanto un animale domestico riesca ad incentivare nell’individuo delle abitudini più sane ed equilibrate.

Pensiamo anche solo a quanto sia dilagante il problema della solitudine e della depressione, oggi più che mai dopo gli ultimi anni.

Avere in casa un amico fedele su cui contare è impagabile, dona una sensazione di pace ed estraniazione dalle difficoltà della vita reale.

Quando rientrate in casa a fine giornata, un cane che vi accoglie festeggiandovi come se non vi vedesse da moltissimo tempo, l’amore nei suoi occhi è unico, appoggia il suo dolce muso sulle vostre gambe e il mondo in quell’istante si ferma, esistete solo voi due in un microcosmo di amore, questa è la sensazione di benessere che riesce a donarci.

Lo stress, l’ansia, le preoccupazioni, le tristezze, si alleggeriscono grazie a questo legame.

I bambini e animali, loro giovano particolarmente di questa amicizia unica, infatti è dimostrato quanto crescere con un animale domestico sia in grado di responsabilizzare il bambino, che prendendosene cura imparerà a capire le esigenze altrui, ad essere più sensibile, premuroso ed empatico.

Crescere con un cane aiuta a ridurre considerevolmente l’ansia infantile, a sviluppare nel bambino il rispetto per l’ambiente e per il prossimo, lo incentivano e relazionarsi positivamente con gli altri e a giocare all’aria aperta e a praticare sport.

Salus-blog-bambini-e-animali

La Pet Therapy

La definizione Pet Therapy nasce intorno agli anni Sessanta con lo psichiatra infantile Boris Levinson, che si accorse di come il proprio cane portasse benefici ad un suo paziente, un bambino affetto da autismo.

In Italia questa terapia viene distinta in tre campi di applicazione: quello ludico, quello educativo e quello terapeutico.

La Pet Therapy trova la sua applicazione in diversi ambiti, consente di far sviluppare ai bambini molte abilità durante la crescita, contrasta le difficoltà di apprendimento, i disturbi comportamentali e di attenzione, coadiuva nello sviluppo della personalità e, attraverso il gioco, facilita l’approccio verso gli altri nel bambino.

Salus-blog-bambini-e-animali

Gli animali fungono da tramite per favorire le relazioni sociali tra i bambini, e tra bambini e adulti, inoltre la sola presenza di un animale in una situazione di stress intenso aiuta a ridurre i livelli di ansia, il battito cardiaco e la pressione sanguigna.

Ci sono infatti diversi studi che mostrano come il contatto fisico con un cane riesca a ridurre la produzione del cortisolo, l’ormone responsabile dello stress, e ad aumentare endorfine e dopamina, riducendo l’ansia e incrementando le emozioni positive.

L’Istituto Superiore di Sanità sta continuando a condurre studi e ricerche, per avvalorare l’importanza di questa terapia bambini e animali, e il suo impiego nelle riabilitazioni delle persone con disabilità mentale o con disturbi post traumatici.

|Sponsorizzato
Salus-blog-bambini-e-animali

L'aiuto degli animali per i bambini affetti da autismo

Sin dalla nascita della Pet Therapy abbiamo evidenze scientifiche che bambini e animali abbiamo un legame speciale e che l’animale da compagnia riesca ad aiutare in particolare i bambini affetti dall’autismo.

Questa patologia provoca una particolare difficoltà ad esprimere i propri desideri e le emozioni, a relazionarsi col prossimo e a controllare l’angoscia.

Con l’introduzione dei cani nelle sedute terapeutiche è stato notato un ambiente più confortevole, un incremento delle interazioni sociali, un aumento della soglia di attenzione e la diminuzione dei movimenti tipici di questo disturbo.

È stato evidenziato inoltre come diminuisca l’aggressività e aumentino invece le espressioni emotive legate a sentimenti di felicità e benessere.

In questo caso gli animali fungono da catalizzatori sociali facilitando le interazioni.

Per un bambino autistico un cane è rassicurante perché vede in lui comportamenti chiari e semplici.

Condividi questo post