Seguici su:
Salus Blog - Correre in inverno consigli
SALUS BLOG
SALUS BLOG

Correre in inverno: i consigli per allenarsi anche quando fa freddo

L’arrivo delle temperature più rigide può scoraggiare la pratica sportiva all’aperto, anche per i più esperti.

Diminuire le sessioni di allenamento o sospenderle potrebbe rappresentare un errore e condizionare negativamente i risultati raggiunti fino a quel momento.

Per riuscire a correre in inverno sono molte le misure da seguire che permettono di allenarsi anche all’aperto, senza incorrere in malanni stagionali.

Correre in inverno fa bene?

Comunemente si è soliti pensare che l’esposizione alle basse temperature invernali possa comportare malanni stagionali.

In realtà questi malesseri tendono a verificarsi a causa degli sbalzi di temperatura a cui il soggetto è sottoposto.

Il repentino passaggio dal caldo al freddo esterno e l’umidità percepita possono comportare malanni come influenza e raffreddore.

In tutti gli altri casi, correre in inverno rappresenta un’attività sportiva che aiuta la salute e fortifica le difese immunitarie.

Infatti, il calore prodotto dal corpo in movimento permette di mantenere la giusta temperatura, anche se esposti a basse temperature.

Inoltre, l’allenamento costante anche nelle stagioni più rigide, permette all’organismo di abituarsi agli sbalzi di temperatura stagionali e adattarsi con più facilità senza percepire i sintomi del cambio stagione.

Infine, la corsa in inverno consente di allenare le vie aeree, migliorando la respirazione e riducendo le probabilità di contrarre facilmente virus stagionali.

Salus Blog - Correre in inverno consigli

Come prepararsi per la corsa in inverno

Correre in inverno fa bene alla salute, ma è importante seguire alcuni consigli che permettano di ripararsi dal freddo e favorire prestazioni ottimali anche con le temperature più basse.

Il giusto riscaldamento

Durante la corsa il corpo tende a produrre il giusto calore per mantenersi al caldo e ripararsi dal freddo.

Tuttavia, un grave errore potrebbe essere quello di cimentarsi nella corsa direttamente senza aver prima svolto un corretto riscaldamento.

Il riscaldamento può avvenire direttamente in casa, in modo tale da non esporsi a sbalzi di temperatura, diretti responsabili di malanni stagionali.

La giusta pratica prima della corsa dovrebbe durare circa 15 minuti e prevedere esercizi rivolti a tutti i muscoli del corpo, ma in particolare a quelli delle gambe.

Infatti, iniziare la corsa quando il muscolo è ancora freddo potrebbe comportare infortuni sportivi.

Salus Blog - Correre in inverno consigli

Vestirsi in maniera adeguata

Scegliere il giusto abbigliamento è fondamentale per correre in inverno e proteggersi dal freddo.

I capi ideali dovrebbero essere di tipo tecnico, generalmente di materiale sintetico, che permette di mantenere il calore a contatto con il corpo e di lasciare traspirare, per evitare che il sudore possa asciugarsi direttamente a contatto con la pelle.

In inverno è, infatti, sconsigliato l’utilizzo del cotone, in quanto non mantiene a sufficienza il calore e trattiene il sudore, lasciando una sensazione di bagnato sul corpo.

Maglie termiche e pantaloni aderenti, magari felpati all’interno, possono rappresentare gli indumenti ideali per mantenersi al caldo, in quanto non permettono il passaggio dell’aria tra il tessuto e il corpo e mantengono il calore a contatto con la pelle.

Vestirsi a strati è un’altra strategia che si può attuare per proteggersi dal freddo durante la corsa, ma con alcune accortezze.

Infatti, essere troppo coperti durante l’allenamento potrebbe essere controproducente: l’eccessivo calore potrebbe comportare una maggiore sudorazione e sottoporre il corpo a sbalzi termici.

Per questa ragione è consigliabile ridurre gli strati durante il riscaldamento e iniziare la corsa con gli indumenti adatti ad assicurare la giusta temperatura corporea.

Per riparare il capo e le mani un berretto in lana o in tessuto sintetico e guanti sono gli accessori ideali.

In inverno pioggia e neve possono essere frequenti. Per questo è opportuno ripararsi con una giacca tecnica idrorepellente, studiata appositamente per correre in presenza di precipitazioni.

Anche le scarpe devono essere scelte con cura, in quanto dovrebbero avere una suola non liscia, adatta ai terreni più scivolosi.

Essere visibili al buio

Il freddo invernale potrebbe non essere l’unico deterrente alla corsa. Anche il buio serale o alla mattina presto potrebbe scoraggiare chi decide di allenarsi all’aperto, soprattutto in prossimità della strada.

Anche in questo caso è comunque possibile prendere alcune precauzioni che assicurino un allenamento in totale sicurezza.

In prossimità della strada è opportuno essere ben visibili dalle macchine, per questo è consigliabile indossare una giacca catarifrangente o delle bande luminose sulle gambe e sulle braccia.

Quando la luminosità è particolarmente scarsa, in aggiunta può essere indossata una luce sul capo, in modo da prevenire incidenti durante l’allenamento.

Condividi questo post